Uomini nudi

3,99

Formato: Epub, Kindle

Autore: Salvatore Buccellato

Note sull’autore

COD: ISBN 978-88-6690-327-7 Categoria: Tag:

Descrizione

Questo testo teatrale affronta un tema che presenta facce diverse per la nostra società occidentale: l’Omosessualità. C’è una vera ostilità morale, religiosa ed etica che spesso ci fa dimenticare della dimensione privata ed intima di tale condizione.

Per iniziare a cambiare questa mentalità sarebbe sufficiente ricorrere al buon senso; applicare la pietās  comprensione e rispetto per le altre persone; applicare la costituzione che ci proclama tutti uguali nei diritti e metterci -per una volta- nei panni degli “altri”!

Vi faccio una domanda che richiede una risposta onesta e una riflessione: Voi quando avete scelto di essere eterosessuali? Dite mai? Che siete così per natura? Infatti nessuno sceglie. E allora perché un comportamento è “giusto” mentre l’altro è SBAGLIATO?

Le sette “confessioni” che compongono questo testo teatrale sono tutte storie vere, ma questo non vuol dire che tutto quello che narro lo sia. E’ vero lo spirito che le ha animate e la richiesta che voi ci riflettiate.

 

Salvatore G. Buccellato.

INCIPIT

Prologo

Uomini nudi (Ovvero: Quando hai deciso di essere eterosessuale?)

La messa in scena prevede due attori, un uomo e una donna.


Il palco si illumina. Entra un’attrice e fa la presentazione dello spettacolo.

Buona sera. Vi rubo solo pochi minuti per presentarvi questo testo teatrale le cui parole, tra poco, prenderanno vita e si agiteranno rivelando l’anima e lo spirito di sette persone che vi racconteranno la loro storia.

Sono persone che hanno voluto capire guardandosi dentro, vincendo la paura poiché non avevano più sicurezze e non sapevano cosa avrebbero trovato.

Di sicuro sono storie vere perché ho conosciuto queste persone, ho ascoltato i loro racconti e ho pensato che fossero tanto interessanti da farle conoscere ad altri.

Il tema centrale è l’omosessualità e le storie parlano di amore e sentimenti che se non sono universali per la modalità, lo sono per intensità e spessore.

Parlano di scelte a volte dolorose, di vite, di diritti e di altri temi che magari non vi hanno mai sfiorato ma che potrebbero incuriosirvi o far riflettere.

L’ho intitolato “UOMINI NUDI. Ovvero: Quando hai deciso di essere eterosessuale?” Perché se questa domanda di primo acchito sembra superflua è anche vero che non ce n’è un’altra che renda così bene l’idea che NESSUNO SCEGLIE cosa essere.

Da qui partiamo per questi monologhi che hanno vari registri: seri, allegri, disperati, melodrammatici… divertenti come la vita, perché è della vita delle persone che parlano.

Finito le luci si spengono e il palcoscenico rimane al buio.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Uomini nudi”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *