Ogni inizio è solo un seguito

4,99

Formato: Epub, Kindle

Autore:Laura Valera

Note sull’autore

COD: ISBN: 978-88-5539-162-7 Categoria: Tag:

Descrizione

Mentre Julia e Luisa trascorrono una piacevole vacanza a Chiavari, in Liguria, l’annuncio della visita improvvisa di Isabelle, che in viaggio dalla Bolivia ha una proposta per Julia, dà occasione a quest’ultima di fare i conti con i ricordi e i significati di quella che per lei è stata la “sua prima vita”: i trentacinque anni trascorsi tra Cochabamba e le Ande, nel suo paese natale, la Bolivia, prima di sposare Mauro e trasferirsi definitivamente in Italia.

I ricordi evocati spaziano tra i paesaggi boliviani e un amore complicato, e col filo rosso di suggestioni poetiche che accompagnano i dialoghi, si ricompongono le relazioni tra Julia e i personaggi, si dipanano i nodi, intravedendo nuove, insospettate possibilità.

PREFAZIONE

Ci sono luoghi che fanno parte dell’immaginario personale, li portiamo con noi, ci appartengono. Così è per me la Bolivia. Delle due sorelle di mia mamma, una è missionaria in Bolivia e la mia infanzia è stata accompagnata dai racconti che lei faceva, quando periodicamente tornava in Italia, a tutta la famiglia, ai parenti e spesso anche alla comunità in cui vivevamo allora. Erano occasioni in cui la casa si trasformava in una specie di cinema, con convenuti assiepati in ogni cantuccio disponibile, per vedere insieme, rigorosamente al buio, la fiumana di diapositive che la zia commentava appassionatamente, per spiegare come viveva la gente là e immergerci nell’atmosfera boliviana.

E poi ricordo le sue lettere, che mia nonna leggeva, ad alta voce, a me e mia sorella, sedute attorno a lei in religioso silenzio, quasi come un rito.

Mi affascinavano quelle narrazioni, che sembravano incarnarsi e dare un’anima ai tanti oggetti che trovavo per casa: statuette di lama che abbellivano le mensole di mia nonna, un bracciale intagliato d’argento, che mia mamma metteva la domenica, il poncho di alpaca regalato a me, intonato al cappello di lana grezza e ruvida col paraorecchie, la tovaglia variopinta tessuta a mano, sul tavolo in sala e così via. Quei racconti e quegli oggetti aprivano la mia mente a diversi modi possibili di vivere, relativizzando le mie abitudini quotidiane di bimba.

Forse in quelle emozioni, che rivivo ripensandoci, c’è il seme della curiosità verso le altre culture che mi ha portato, se non a viaggiare, a intessere amicizie con persone provenienti da luoghi altri: occasioni straordinarie per ampliare la mia mappa del mondo, addentrandomi in modi diversi di rappresentare la vita.

Ogni persona è un mondo e noi siamo chi incontriamo.

Così è nata questa storia, di cui invano si cercherebbero tracce nella realtà, e al cui cuore c’è un dialogo, una relazione tra due amiche. Una di loro, Julia, la protagonista, ha vissuto una parte della sua vita in Bolivia e l’altra in Italia. Fa da cesura la sua scelta di lasciare il proprio paese, per vivere in quello dell’uomo che ha conosciuto in Bolivia e sposato. Ma le scelte, specie quelle radicali, forti, di rottura, non nascono mai a caso. Ogni inizio è solo un seguito, come suggerisce la poetessa polacca Zymbroska, e un’altra scelta è al centro della vita di Julia.

Ma tutto quel che si vive non si perde, e continua a lavorare dentro, nel magma sotterraneo che ci abita e per vie spesso sorprendenti si trasforma per tornare poi allo scoperto, molto oltre; come certi fiumi che percorrono tratti sotto terra e poi riaffiorano altrove, così è per Julia.

Le possibilità non sono infinite, ma si può scegliere la parte da giocarsi.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Ogni inizio è solo un seguito”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.